I basalti di Capo San Marco

DSC_0039

Circa trenta milioni di anni fa, durante il periodo geologico chiamato Oligocene, la Sardegna e la Corsica si staccano dal continente europeo e cominciano la loro lentissima rotazione in senso antiorario verso la posizione attuale al centro del Mediterraneo occidentale. La Sardegna in particolare è posta sotto stress: evidentemente una parte di lei, quella occidentale, non si vuole staccare dalla massa del continente europeo, mentre la sua parte orientale tira con forza per conquistarsi la posizione centrale che pensa di meritarsi. La conseguenza è l’infossamento di una intera dorsale che percorre la Sardegna da nord a sud nel suo versante occidentale.

DSC_0034

Circa cinque cinque milioni di anni fa, nel periodo geologico detto Pliocene, il Campidano continua a infossarsi provocando un intenso vulcanismo, soprattutto nella sua estremità settentrionale, che ha i suoi massimi rappresentanti nei complessi di origine vulcanica denominati Monte Arci e Monti Ferru. A questa fase, nel suo piccolo, ha dato il suo contributo anche Capo San Marco che ha coperto con la sua lava il precedente calcare del Miocene.

DSC_0035

Infine oggi, 23 dicembre 2015, sono arrivato io con la mia macchina fotografica.

DSC_0036

«Il basalto è una roccia effusiva di origine vulcanica, di colore scuro o nero con un contenuto di silice (SiO2) relativamente basso (dal 45 al 52% in peso).» (wikipedia)

DSC_0037

«Esso proviene da un magma solidificatosi velocemente a contatto dell’aria o dell’acqua.» (wikipedia)

DSC_0042

«Le rocce basaltiche hanno origine da lave molto fluide caratterizzate da temperature elevate (intorno ai 1.200 °C) e associate a manifestazioni vulcaniche non esplosive. I fenomeni effusivi, che conducono alla fuoriuscita e alla consolidazione delle lave che producono queste rocce, si realizzano sia in zone emerse sia in ambiente subacqueo.» (Enciclopedia dei Ragazzi – Treccani)

DSC_0043

«I minerali fondamentali che definiscono la composizione media del basalto sono il plagioclasio, ricco di calcio, il pirosseno, che oltre al calcio presenta ferro e magnesio, e l’olivina, più ricca di ferro e magnesio.» (Enciclopedia dei Ragazzi – Treccani)

DSC_0045

«I fenomeni effusivi sono spesso interessate da notevoli fessurazioni, ossia spaccature, prismatiche o colonnari.» (Enciclopedia dei Ragazzi – Treccani)

I fenomeni vulcanici legati alla formazione della fossa del Campidano, soprattutto quelli del Pliocene, si manifestarono tutti nella forma dei vulcani a scudo. «I vulcani a scudo sono quelli che emettono lave fluide che si disperdono su aree assai vaste e che hanno perciò diametri alla base molto grandi rispetto all’altezza, come gli scudi.» (Enciclopedia dei Ragazzi – Treccani)

DSC_0047

A tale tipo di vulcani è legata la formazione di ampi altipiani. La parte finale di Capo San Marco ne è un piccolo esempio. Sia la forma a scudo che il formarsi di vasti altipiani tutto intorno alla base del complesso vulcanico «è causata dalla lava che essendo molto fluida scorre facilmente lungo le pendici del vulcano, arrivando quindi a depositarsi più lontano rispetto ai vulcani in cui la lava è più densa» (Wikipedia)

DSC_0052

«I basalti presentano più frequentemente e in modo più chiaro di qualunque altra roccia il fenomeno della fessurazione colonnare, che si manifesta normalmente alla superficie di raffreddamento della massa lavica e che è dovuto alla contrazione che segue al raffreddamento stesso.» (Enciclopedia Italiana – Treccani)

DSC_0054

DSC_0076

Il basalto è una roccia molto resistente agli agenti atmosferici, ma dopo milioni di anni di esposizione anche i basalti di Capo San Marco cominciano a portare i segni del tempo, dell’acqua, del vento, del sale.

DSC_0055

DSC_0074

 

DSC_0077

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...