Maimone. Vita da spiaggia in bianco e nero.

Spiaggia di Maimone [il link apre in un’altra finestra la mappa di Google Map]. Voi pensate di andare in una semplice spiaggia, e invece siete in un luogo che porta il nome di una antichissima, nuragica divinità sarda della pioggia: Maimone, appunto.  Quando non pioveva per molto tempo, si costruiva un simulacro del dio con rami di pervinca (pianta erbacea sempreverde, tra le altre cose tossica), lo si coricava su una portantina, lo si portava in giro, lo si aspergeva cantando una litania invocatoria e infine lo si gettava in un ruscello (o in un pozzo? non penso in mare …). I nuragici, è probabile che, al posto del simulacro, sopra la barella ci coricassero un uomo (o donna) in carne ed ossa, e che il sacrificio fosse cruento. Sangue in cambio di acqua.

Una forzatura? Una esagerazione? Mah, Chissà! Tutta la penisola del Sinis pullula di nuraghi (letteralmente a frotte), pozzi sacri, statue che stanno costringendo a riscrivere la storia del Mediterraneo occidentale, resti di fonti sacre, siti fenici, templi di varie epoche e culti. Strati di storia, insomma.

E noi siamo l’ultimo strato. In mutande e reggipetto.

DSC_0001 (1)

DSC_0002 (1)

DSC_0003 (1)

DSC_0004 (1)

DSC_0006 (1)

DSC_0008 (1)

DSC_0009 (1)

DSC_0012 (1)

 

P.S. Una domanda che mi pongo spesso quando mi faccio il bagno nelle acque del Sinis è se i nuragici si facessero il bagno nel mare, se lo facessero con lo stesso piacere che proviamo noi, se si prendessero momenti di relax in spiaggia. Forse si. Del resto, di sicuro avevano molto più tempo libero di noi, più spiaggia a disposizione e meno budget da raggiungere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...