Archivi tag: video

Is Benas. Solo un altro tramonto

Is Benas: un tramonto del novembre del 2013 in un breve video strabordante di rossi:

Il commento musicale di questo video è affidato a un brano di un compositore a cui sono molto legato, Piano Curve. Sentilo su SoundCloud:

Annunci

Capo San Marco. L’ora di mezzo.

Dicembre dell’anno scorso, qui da noi, nell’isola di Sardegna, ha infilato una serie di giornate incredibilmente belle, serene, brillanti a causa di una frequente brezza da nord, fresche di giorno e fredde di notte, ma piacevolmente tiepide nell’ora di mezzo.

E allora è capitato che qui, il 23 dicembre 2015, nell’esatta ora di mezzo della giornata, al riparo dalla brezza di tramontana che spirava da nord e che vivificava gli animi, il tempo per un attimo si sia sospeso.

Marceddì. Due videocartoline.

La prima video-cartolina dura 38 secondi. In questa videocartolina non succede niente, il luogo che riprende non è neanche bello, una stenta piccola pineta in quella terra di nessuno tra campi coltivati a granoturco e mare nelle vicinanze di Marceddì.

 

La seconda videocartolina mostra il denso fumo nero che esce da una macchina in fiamme parcheggiata proprio a ridosso della spiaggia. Il forte maestrale se lo porta via e lo spinge tra le case del piccolo borgo. Il fatto è che qualcuno le aveva dato fuoco (alla macchina). Beghe private tra pescatori, probabilmente (quei piccoli segni di una “piccola vita nascosta” di cui scrivevo in un altro post dedicato a Marceddì).

Biderrosa. Un video

Bidderosa è un’oasi naturalistica e una lunga e splendida spiaggia di candida sabbia fina a nord di Orosei. È una spiaggia a numero chiuso e a pagamento, come più spesso si dovrebbe fare, secondo me, in Sardegna. Non contano tanto le persone, quanto le macchine. Raggiunto un certo numero di macchine, l’ingresso è interrotto.

Questo sistema fa sì che i due chilometri di spiaggia sono sempre umanamente praticabili, anche in pienissima stagione.

Ecco la mappa dell’oasi:

 

A Bidderosa ho girato alcune riprese, da cui ho tratto un video di circa sei minuti. Eccolo:

 

La colonna sonora utilizza estratti da questi due brani:

Marceddì. Un video.

Marceddì è un piccolo borgo di pescatori che non concede nulla al pittoresco. Giusto qualche limitatissimo scorcio. Porta impressa decisa l’impronta di chi ci vive e di chi per una ragione qualsiasi è a lui legato. Non deve servire ad altro che a ospitare e fare da scenario alla loro vita.

Ho girato le riprese di questo video nell’inverno del 2014, in una giornata di forte vento di maestrale. Il villaggio era ancora più vuoto del solito. Dava, ancora più del solito, l’impressione di essere sospeso in un tempo tutto suo. Calmo e immobile come la laguna e gli stagni che lo circondano.

Ho montato le immagini quasi un anno dopo, e questo è il risultato. Il video dura 4 minuti e 9 secondi. Spero vi piaccia.

 

Come colonna sonora ho scelto di utilizzare un brano di Elliot Cooper Cole. Mi è sembrato molto coerente con le immagini e con l’idea che volevo rendere: